L’utilizzo di Instagram è cresciuto esponenzialmente nel corso degli anni e continua ad attrarre piccole aziende, brands, celebrità e utenti di ogni estrazione sociale in tutto il mondo. Un numero sempre crescente di utenti presenti su Instagram è alla costante ricerca di maggiore fama e di un livello più alto di engagement; tali obiettivi, però, possono richiedere sforzi altrettanto elevati.

In molti riescono ad avviare dei veri e propri business grazie ad alcune strategie mirate che ho spiegato nella guida su come guadagnare con Instagram.

La creazione di contenuti di qualità può fare miracoli, ma sembra non essere sufficiente. Ottenere uno shoutout su Instagram è uno degli approcci per guadagnare popolarità ed aumentare i followers Instagram.

Cos’è uno shoutout di Instagram?

Sostanzialmente, lo shoutout di Instagram è la pratica che prevede la menzione di un account all’interno delle immagini, delle storie o dei video di un altro.

In questo caso @appletonimages è lo shoutout

E’ possibile ottenere uno shoutout a pagamento oppure offrendo un prodotto o un servizio in modo gratuito ad un utente.

Tipi di Shoutout su Instagram

Prima di iniziare a ricercare gli utenti ideali con cui fare shoutout su Instagram, ci sono alcune cose che è utile tenere a mente. Per cominciare, è importante conoscere quali sono i diversi tipi di shoutout.

Shoutout per Shoutout

Come suggerisce il nome, questo tipo di shoutout è una sorta di scambio alla pari che prevede che qualcuno accetti di fornire uno shoutout in cambio di un altro. Questa tipologia di shoutout viene anche anche chiamata S4S.

Questo processo può aiutare entrambe le parti coinvolte a ottenere un maggiore coinvolgimento.

Shoutout a pagamento

E’ anche possibile ottenere uno shoutout a pagamento che, è bene precisare, può anche non essere erogato in denaro ma tramite regali o abbonamenti gratuiti. Si tratta di una tattica usata da molti influencer di Instagram che, in cambio del loro shoutout, ottengono omaggi e altri benefici.

Ida Frosk, una delle influenze più popolari sui social media per quanto riguarda il settore culinario, spesso offre shoutout a diversi marchi sul suo profilo Instagram. La maggior parte di essi è costituita da partnership retribuite che sono chiaramente menzionate anche nei post.

Shoutout volontari

Si tratta senza dubbio dello shoutout più desiderabile ed efficace.

Quando qualcuno è particolarmente attratto da un profilo o dai servizi/prodotti da esso offerti e rilascia autonomamente una menzione, si può dire che è avvenuto uno shoutout volontario.

Come trovare le pagine di shoutout di Instagram?

Una delle pratiche più comuni è quella che riguarda la richiesta di shoutout ai cosiddetti “influencer”, ovvero, a quei profili seguiti da migliaia o addirittura milioni di persone in tutto il mondo.

E’ fondamentale, però, individuare un influencer che possa realmente migliorare l’engagement della propria nicchia per non perdere tempo inutilmente; tra i modi per localizzare l’influencer perfetto, troviamo:

Individuazione degli hashtag pertinenti

Il modo migliore per ricevere uno shoutout di sicuro impatto, è quello di individuare utenti molto influenti che utilizzano hashtag pertinenti al proprio settore o alla propria nicchia. Si noti che alcune pagine sono addirittura progettate allo scopo di fornire shoutout a un determinato settore. Ad esempio, se il topic di un account è quello che riguarda il settore dell’hairstyling, è possibile concentrare la propria attenzione su hashtags come #hair #hairstylist #haircolor #hairdresser #hairfashion #beauty #moda.

Utilizzare App specifiche

Alcune app come Shoutcart possono aiutare ad individuare influencer che corrispondono alla propria nicchia su Instagram. Queste app non sono gratuite, ma possono far risparmiare molto tempo scoprendo i giusti influencers.

Utilizzare l’hashtag “s4s”

Questo hashtag “misterioso” non è altro che un’abbreviazione del più esteso “shoutout for shoutout” che identifica sostanzialmente uno scambio di shoutout. Sulla falsa riga del caro vecchio “follow4follow”, anche in questo caso è sempre bene prestare particolare attenzione alla tipologia di utente al quale si desidera proporre lo scambio di shoutout.

Suggerimenti utili per lo Shoutout di Instagram

Per ottenere uno o più shoutout validi per la propria attività e la propria nicchia, è opportuno seguire alcuni suggerimenti che possono facilitare il lavoro e far ottenere un rendimento più alto.

Aumenta i tuoi follower in poco tempo
Vuoi provare un servizio che ti porta esclusivamente followers reali ed italiani? Scopri i nostri pacchetti di followers per Instagram italiani! Si parte da soli 4,49€ !!

Trovare utenti con contenuti inerenti

Se, ad esempio, il proprio profilo è incentrato sulle ricette di cucina vegana, è probabile che non si avrà molto ritorno se si sceglie come target un utente per una partnership shoutout che pubblica principalmente contenuti inerenti allo sport.

Anche se quell’utente fosse d’accordo a “concedere” uno shoutout, probabilmente non si otterrebbero molti follower in cambio perché coloro che seguono quello specifico utente si aspettano di vedere contenuti sportivi e non culinari.

La soluzione migliore, dunque, è quella di rintracciare altri utenti che condividono interessi simili in base al loro contenuto.

Trovare utenti che hanno un numero simile di followers

Alcuni utenti inseriscono nelle loro bios Instagram dei rimandi agli shoutout per informare i followers che sono aperti a tale pratica. Ma se un determinato utente vanta oltre 100.000 follower e il nostro profilo ne ha solo 50, non è utile indirizzarsi verso tale soggetto.

Il più delle volte, infatti, gli utenti acconsentiranno a uno shoutout solo se il numero di followers è comparabile.

Mettere likes, commentare e seguire i profili di altri utenti prima di chiedere uno Shoutout

Le buone maniere vanno molto lontano sui social media, specialmente su una piattaforma come Instagram dove tutti vogliono una gratificazione immediata.

È buona norma, dunque, interagire con gli utenti a cui si desidera chiedere uno shoutout, in modo tale da dimostrare di essere interessati realmente ai loro contenuti.

E’ utile ricordare che i social media, incluso Instagram, puntano al coinvolgimento tra gli utenti.

Evitare di spammare altri utenti di Instagram con commenti sui loro post

Alcuni utenti sono un po’ troppo ansiosi di trovare persone per chiedere uno shoutout, quindi finiscono per inviare spam a centinaia di foto con commenti che riportano la dicitura “s4s”.

Non spammare gli utenti solo per farsi notare è davvero una regola d’oro per migliorare il proprio livello di engagement su Instagram e poter richiedere uno shoutout.

Contattare altri utenti di Instagram via e-mail o Instagram Direct

Una volta selezionati i papabili candidati alla pratica di shoutout, è consigliabile iniziare ad interagire con loro in modo elegante e non invasivo, magari utilizzando un contatto mail o direttamente tramite messaggio privato per capire se sono interessati a proporre uno shoutout.

Quando si invia un messaggio a un altro utente, è sempre utile renderlo gradevole e non limitarsi a chiedere uno shoutout; questo migliorerà la possibilità di interazione naturale e eviterà di farci passare per spammer.

Shoutout a pagamento e Shoutcart: come funziona

Shoutcart è una delle aziende più grandi e più visibili che lavorano nella nicchia del marketing degli influencer. Si propongono di fare da collegamento tra gli account personali e aziendali e quelli degli influencer che, combinati tutti insieme, raggiungono oltre 400 milioni di follower attivi.

shoutcart

Shoutcart si definisce la piattaforma numero uno per il marketing degli influencer; analizzano questi ultimi secondo la loro nicchia di riferimento, la loro effettiva attività e il grado di autenticità e danno loro un punteggio.

Shoutcart richiede agli influencer una garanzia di soddisfazione al 100% il che significa che l’influencer non viene retribuito finché lo shoutout non viene effettivamente pubblicato.

Utilizzare Shoutcart è piuttosto semplice : registrando un account, si accede alla loro lista di influencers in modo da poter identificare quale sia il più inerente alla propria nicchia personale. Questo elenco può essere filtrato in base a:

  • pubblico
  • categoria
  • dati demografici dei follower
  • parole chiave

Una volta trovato un influencer il cui pubblico sembra adattarsi al proprio, si procede ad aggiungerlo al carrello e, in questo modo, si inizia a creare un ordine di acquisto.

Un ordine è essenzialmente il post che l’influencer dovrebbe pubblicare sul suo profilo.

Naturalmente, gli influencer prescelti possono non accettare o annullare l’ordine se ritengono che lo shoutout non si adatti alla loro immagine e alla loro reputation nel caso in cui lo shoutout sia troppo al di fuori della loro nicchia, se risulti troppo spam (i bot instagram sono sempre in agguato) o se rappresenti un’azienda che l’influencer semplicemente rifiuta di supportare.

Stai cercando followers per il tuo account Instagram? Prova il nostro servizio che ti porta esclusivamente followers reali ed italiani. Scopri i nostri pacchetti, si parte da soli 4,49€ !